Blog: http://fairy.ilcannocchiale.it

La bestia nel cuore

                                                 
Trama:
La relazione fra Sabina e Franco è vitale, appagante, ricca di futuro. Eppure quando resta incinta, Sabina preferisce lasciare all'oscuro il compagno, " staccare" e passare il Natale in America dove da molti anni si è trasferito il fratello.Lidea di dar forma a una famiglia la costringe a riflettere sulla sua, sull'apparente lindore e rigore che la memoria del padre e della madre continua a restituirle. Una memoria accecata. La vacanza americana diventa in realtà un feroce faccia a faccia con un passato improvvisamente tetro, ferito, rimosso in cui si muovono i fantasmi della violenza, dell'abuso, della connivenza.Di fronte all'imminenza della maternità e all'artiglio di domande troppo ingombranti, Sabina si sente intrappolata in una ragnatela senza apparente via di fuga.

Il libro è stato scritto da Cristina Comencini che ho apprezzato abbastanza nei film "Matrimoni", e "Il più bel giorno della mia vita", come scrittrice mi ha deluso un pò...mi spiego meglio, la scrittura è scorrevolissima e molto semplice ma la trama ad un certo punto perde leggerezza e anche se il tema trattato è di certo scabroso lei non riesce a mio parere a trovare una soluzione per snellire il fardello...morale ad un certo punto il libro ha iniziato a soffocarmi un pò..mi ha angosciata.
Molto bella la parte in cui scrive:
"La prima volta che siamo usciti insieme, parlando mi hai tolto delle briciole di pane dalla maglietta;un'altra volta, avevamo appena finito di fare l'amore, mi hai preso la spazzola dalle mani e mi hai legato i capelli meglio di come avrei fatto io. Quando sistemi la casa lo fai con grazia e senza intenzione. Quando ti muovi sembra che parli. La maggior parte degli uomini che ho conosciuto cercano in ogni modo di nascondere il proprio fisico, oppure sono solo fisici e nient'altro. Ai miei occhi avevi trovato un'armonia impossibile, mi sono innamorata di te subito."
... ecco perchè me lo feci regalare...
Stanno comunque già lavorando al film e si conoscono anche gli interpreti principali: Sabina sarà interpretata da Giovanna Mezzogiorno e Franco da Alessio Boni (fratello suicida di Luigi Lo Cascio nel film "La meglio gioventù")...speriamo che il film sia meno asfissiante.

Pubblicato il 13/3/2005 alle 17.28 nella rubrica Libri.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web